Content Marketing. Cos’è, perché farlo, come farlo Tutto ciò che volevi sapere sul marketing di contenuti

content-king

Hai mai sentito parlare di content marketing? Ti sei mai chiesto perché dovresti fare content marketing? Oppure hai letto “Content is the King” e vuoi sapere cosa significa? Bene! Oggi ti parlerò di tutto questo. Ti farò una veloce panoramica e condividerò con te le nozioni basilari per aiutarti a saperne di più.

Ma cominciamo dalle basi. Iniziamo dalla definizione di content marketing, dalla domanda delle domande.

content-kingCos’è il content marketing? E cosa significa fare content marketing?

Il content marketing è una pratica di marketing che prevede la creazione di contenuti di qualità per attirare potenziali clienti.
Fare content marketing perciò significa creare contenuti rilevanti per la propria platea, significa conoscere la propria buyer persona (ovvero il cliente tipo in tutte le se caratteristiche), capire quindi quali possano essere gli argomenti di interesse e trasformarli in un contenuto appetibile.
Per farla semplice se hai un negozio di vestiti puoi rivolgervi alla vostra platea parlando di moda e di tendenze. Se sei un architetto allora parlerai di progettazione, di design, di consigli utili per l’arredo.

Che cosa si intende per contenuto?

Definito il content marketing non mi resta di parlarti del contenuto. Come declinare l’argomento trattato? Se tutto può essere un contenuto allora un contenuto può essere tutto. Puoi rivolgerti alla tua buyer persona attraverso un blog, con un video sul tuo canale YouTube, suddividendo gli argomenti in bacheche Pinterest o su Instagram con una serie di scatti che, accompagnati da un’esaustiva didascalia, informino l’utente, tuo potenziale cliente.
Torno all’esempio di prima. Hai un negozio di vestiti? Comincia ad immaginare un account Instagram colmo di scatti che ritraggano gli ultimi capi di abbigliamento arrivati in store. Decora le foto con un testo che spieghi i dettagli della collezione, la filosofia che vi si nasconde dietro. Fai l’architetto? Che ne dici scrivere un bel post sul blog per parlare delle novità in campo di progettazione o arredamento?

Perché fare content marketing? Tre semplici ragioni che ti spingeranno a fare marketing di contenuti

Sono numerosissime le motivazioni che potrebbero spingerti a fare content marketing ma io ho cercato di fare una lista di quelle che reputo le più importanti.

  1. Per formare e informare il consumatore. Il cliente oggi vuole parlare con il proprio fornitore, vuole essere aiutato nella scelta del prodotto giusto, vuole conoscerne i dettagli. Ciò che fai in negozio, dietro al bancone, o alla scrivania del tuo ufficio devi farlo anche online. Assistere il consumatore vuol dire quindi creare contenuti che gli consentano di formarsi e di capire di cosa abbia bisogno, prima di scegliere il prodotto adeguato.
  2. Per conversare con il consumatore. È correlato a quello che dicevo prima. Da consumatori non vogliamo solo essere informati, vogliamo parlare con chi ci fornisce prodotti o servizi. Vogliamo farlo sui social oppure vogliamo mandargli una domanda per chiarirci un dubbio. E allora se da consumatori vogliamo essere ascoltati perché, a parti inverse, non dovresti soddisfare i bisogni della tua platea?
    In una calda estate di qualche anno fa, uno dei miei clienti era bombardato da e-mail, messaggi e telefonate. I clienti avevano bisogno di sapere come conservare alcuni prodotti e ci scrissi un pezzo. Funzionò e funziona ancora.
  3. Per diventare affidabile. Conosci Salvatore Aranzulla? Dai, non puoi non conoscerlo. Ti avrà sicuramente aiutato quando hai spostato la barra del menù del tuo PC lateralmente. Sei andato su Google hai scritto che ti era successo, sei finito sul suo sito e hai risolto il problema senza chiamare il tecnico. E, siccome ti ha aiutato, ora ti fidi di lui.
    Bene, quello che fa Aranzulla puoi farlo anche tu. Perché se attraverso il tuo blog – o il tuo canale YouTube, riesci ad aiutare i tuoi lettori allora questi si fideranno di te e prenderanno seriamente in considerazione la possibilità di sceglierti per come consulenze o per acquistare i prodotti di cui hanno bisogno.

Come fare content marketing?

A questa domanda posso risponderti solo così: studia il tuo mercato di riferimento, capisci di cosa ha bisogno, dove lo va a cercare e rispondi alle sue domande. Sembra semplice ma, credimi, è la parte più complicata della partita. Devo ammettere però che è anche quella più interessante poiché ti fa conoscere il tuo pubblico, i tuoi clienti. Una sorta di meeting generale che aiuta moltissimo sia chi si occupa della comunicazione che l’intero team.

Content per il local marketing

Starai pensando: “Va beh, ma queste sono cose solo per aziende importanti, grandi negozi o professionisti affermati”. Vero? È qui che casca l’asino. Tutti possono fare marketing di contenuti e, anzi, gli conviene farlo soprattutto per interagire con le piccole comunità che ruotano intorno alla propria attività. Il content marketing, come è scritto chiaramente nel volume Local Marketing di Francesco Antonucci e Cristiano Carriero conviene. Sia per i motivi spiegati sopra che per migliorare il posizionamento della tua avvita sui motori di ricerca. Vorresti essere anche tu in prima pagina su Google. Ammettilo!

In tutta onestà non riesco a capire perché non dovresti fare content marketing. Ma se hai ancora qualche dubbio contattami pure. Ne parliamo insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *